Quali sono i benefici dell’oro colloidale? Ce li dice la scienza

Quali sono i benefici dell’oro colloidale? Ce li dice la scienza

Per capire quali sono i benefici dell’oro colloidale possiamo fare un grande salto nel tempo e andare al periodo degli antichi Egizi.

Questo popolo illuminato fu infatti fra i primi a utilizzare l’oro per trattare problemi di pelle come le fistole e le verruche, ma anche per i disturbi psichiatrici.

Oggi l’oro colloidale è conosciuto in tutto il mondo per il suo potere rigenerativo, per la capacità di dare una vera e propria ‘cannonata’ di energia e anche per riparare i tessuti, svolgendo un’azione profonda sul DNA.

Nel ‘900 si è cominciato a parlare di aurologia, o crisoterapia ovvero dell’utilizzo dell’oro per trattare diversi disturbi, su tutti l’artrite reumatoide.

La scienza conferma i benefici dell’oro colloidale e uno studio dell’università di Cagliari ha analizzato l’utilizzo medico di composti chimici a base di oro colloidale, anche in oncologia.

Lo studio dell’Università di Cagliari è stato pubblicato sulla rivista Current Medicinal Chemistry, e ha riportato come gli scienziati abbiano utilizzato sali d’oro per la terapia dell’artrite reumatoide con l’idea di bloccare lo sviluppo del Mycobacterium tuberculosis, che si riteneva essere associato a questa patologia. 

La scienza ha quindi riportato che le particelle auree di un nuovo composto chimico sembrano esercitare una sostenuta attività antitumorale in combinazione a una marcata riduzione della tossicità renale. 

In particolare, le nanoparticelle di oro colloidale sembrano aumentare capacità di alcuni anticorpi monoclonali di attaccare le cellule tumorali in alcune forme di leucemia, come spiegato in questo articolo dell’osservatorio Omar per le malattie rare.

L’oro colloidale viene  inoltre impiegato nella diagnostica,  per realizzare test utili all’identificazione di micotossine o per la messa a punto di test quantitativi per la ricerca di sangue occulto nelle feci.

Sommario

$

Quando assumere oro colloidale?

$

Quante gocce di oro colloidale assumere?

Quali sono i benefici dell’oro colloidale? Quando assumere oro colloidale?

cos'è l'oro colloidale
Oggi l’oro colloidale puro di nostra produzione è la soluzione più sicura ed efficace da assumere per portare numerosi benefici all’organismo.

In particolare:

  • Ansia, tristezza, depressione
    L’oro colloidale puro è una vera e propria ‘cannonata’ di energia positiva. Il prodotto aiuta infatti a superare stati di ansia, tristezza e depressione, aiutando a riacquistare gioia e voglia di vivere.
  • Problemi di efficienza mentale e concentrazione
    L’oro colloidale puro lavora in modo efficace sul benessere mentale, favorendo la concentrazione e l’efficienza mentale. Per questo, la sua assunzione è particolarmente consigliata a chi svolge lavori intellettualmente impegnativi e in assoluto agli studenti.
  • Frustrazione
    Il senso di frustrazione è subdolo, perché porta anche a sentirsi affaticati dal punto di vista fisico e mentale. Inoltre, la frustrazione non permette di migliorare, porta a procrastinare e blocca lo sviluppo di nuove idee e progetti. L’oro colloidale lavora in questo senso e aiuta a ritrovare la motivazione nella vita e nel lavoro.
  • Brividi, vampate, sudorazione eccessiva, anche causati dalla menopausa
    Gli effetti della menopausa possono essere contrastati efficacemente con l’utilizzo dell’oro colloidale puro perché, trattandosi di un forte riequilibrante naturale, aiuta a sedare gli stati di nervosismo e tristezza, lavorando al contempo per portare benessere all’organismo.
  • Impotenza
    L’oro colloidale è alleato del benessere sessuale maschile e femminile. In particolare, la sua assunzione è consigliata a chi soffre di impotenza e altre disfunzioni, perché migliora l’energia e anche l’appetito sessuale.

L’oro colloidale puro è quindi Indispensabile per:

  • Aiutare le facoltà mentali. Ideale per gli studenti
  • Ringiovanimento del corpo a livello fisico e mentale
  • Aiutare a diminuire i sintomi della menopausa
  • Aiutare le prestazioni fisiche e mentali della coppia

Quante gocce di oro colloidale assumere?

a cosa serve l'oro colloidale

Oltre a chiederci quali sono i benefici dell’oro colloidale, molti clienti ci chiedono anche quante gocce di oro colloidale assumere.

In questo caso noi parliamo di spruzzi, perché il nostro oro colloidale puro è disponibile in una forma straordinaria di assunzione: il flacone spray.

La formula è realizzata con nanoparticelle di oro di altissima qualità sospese in purissima acqua bidistillata che funge da vettore.

Il risultato è un prodotto in flacone che può essere spruzzato direttamente in bocca e venire immediatamente assorbito dalle mucose sublinguali, entrando in azione rapidamente nell’organismo.

Questa è la grande caratteristica che rende unico il nostro oro colloidale puro, perchè a differenza di pastiglie o bustine che devono passare la barriera dello stomaco perdendo per strada’ un bel po’ di principio attivo, l’oro colloidale puro viene immediatamente assorbito dall’organismo.

La posologia che consigliamo è:

  • Come trattamento:
    15 spruzzi in bocca al mattino e 15 spruzzi in bocca alla sera tutti i giorni fino a finire il flacone.
    Mantenere il prodotto sotto la lingua per almeno 40 secondi. Utilizzare con continuità o eventualmente ripetere ad ogni cambio stagione
  • Come prevenzione:
    15 spruzzi in bocca tutti i giorni in modo continuativo o comunque finché lo ritieni necessario.
    Mantenere il prodotto sotto la lingua per almeno 40 secondi.
    Utilizzare con continuità o eventualmente ripetere ad ogni cambio stagione

In fase di cambio stagione assumere l’oro colloidale risulta indispensabile, perché permette di riprendere le attività di ogni giorno con forza e gioia, aiutando il ritorno al lavoro, ma anche coadiuvando i tipici disturbi che arrivano con i cambi di stagione.

Scopri qui il magnifico oro colloidale puro.

ORO COLLOIDALE PURO 200ml – 20ppm SPRAY

Quali sono i benefici dell’oro colloidale? Ce li dice la scienza
Rimedi contro la stitichezza: ecco come tornare a stare bene di intestino

Rimedi contro la stitichezza: ecco come tornare a stare bene di intestino

Quando parliamo di rimedi contro la stitichezza, spesso pensiamo a soluzioni invasive come possono essere i clisteri o addirittura i farmaci lassativi.

Queste soluzioni possono aiutare in casi estremi, perchè quando la stipsi si presenta, tutto il corpo sta male, ci si sente gonfi e c’è difficoltà a svolgere gli impegni di ogni giorno.

Assumere però farmaci o rimedi invasivi con frequenza, può avere delle controindicazioni che è bene considerare, su tutte il fatto che il corpo può abituarsi a queste soluzioni estreme.

La buona notizia è che esistono rimedi naturali contro la stitichezza che aiutano a ritrovare la regolarità e anche a sollevare il corpo, senza per questo creare dipendenza.

Anzi, molti rimedi contro la stipsi sono ottimi perchè hanno una natura dolce e aiutano pancia e intestino a ‘funzionare meglio’.

Prima di tutto bisogna farsi una domanda: cosa si deve fare per regolarizzare l’intestino?

Tutto può partire da sani abitudini di vita e soprattutto di alimentazione, quindi seguire una dieta ricca di fibre vegetali, di frutta e verdura.

In particolare, alcuni vegetali sono indicati per combattere la stipsi, come ad esempio gli asparagi, la cicoria, la famiglia dei cavoli e dei broccoli, le carote e la verdura a foglia verde in generale.

La cottura consigliata è al vapore, che mantiene inalterate le proprietà nutritive.

Altri alimenti lassativi sono la frutta, come le prugne, le pesche, l’uva i kiwi, ma anche i semi come i semi di lino, i cereali come l’avena (ottimo alimento per chi soffre anche di bruciore di stomaco) e anche il farro.

La prima regola per risvegliare l’intestino pigro è quindi di consumare cibi vegetali e, al contempo, di evitare quelli che hanno un effetto contrario, ovvero gli alimenti con tanti grassi, le carni rosse e fibrose (da consumare con parsimonia), gli alimenti fritti e quelli con troppo zucchero.

$

3 semplicissimi rimedi naturali contro la stitichezza

$

Il rimedio naturale contro la stitichezza scelto da migliaia di persone nel mondo

3 semplicissimi rimedi naturali contro la stitichezza

cosa fare per liberare l'intestino

Come fare per eliminare le feci dure?

Abbiamo visto che la prima risposta arriva dall’alimentazione, quindi da un consumo regolare di frutta e verdura e dalla scelta di evitare cibi grassi, fritti o troppo raffinati, perchè pieni di amidi e zuccheri.

Il secondo consiglio per combattere la stitichezza è di idratare il corpo, bevendo minimo 1,5 litri di acqua naturale al giorno.

L’acqua drena, rasserena l’intestino e stimola sia la diuresi che l’evacuazione.

Per risolvere il problema delle feci dure è importante bere acqua naturale a temperatura ambiente, quindi evitare la gassata, ma soprattutto l’acqua fredda o addirittura ghiacciata, perchè può creare shock termico all’interno dell’intestino.

Se bere acqua ‘stufa’, la si può aromatizzare con alcune gocce di limone, con frutta fresca, oppure preparare delle tisane a effetto lassativo da consumare nel corso della giornata.

Un altro rimedio semplice quanto efficace contro la stitichezza è il movimento.

Non serve fare chissà che cosa, ma basta anche camminare per mezzora al giorno, fare un po’ di esercizi o praticare una leggera attività fisica per avere subito buoni risultati.

Quando si muove il corpo, infatti, si stimolano tutti gli organi interni, pancia e intestino compresi, quindi andare in bagno risulta più semplice.

Il segreto per combattere la stitichezza può racchiudersi nel rituale del mattino, che chiede di bere un paio di bicchieri d’acqua a stomaco vuoto a temperatura ambiente, quindi di fare un po’ di esercizio fisico, meglio ancora una passeggiata.

Certo, questo richiede di svegliarsi prima del solito, ma i risultati in termini di benessere possono essere straordinari.

Il rimedio naturale contro la stitichezza scelto da migliaia di persone nel mondo

rimedi contro la stitichezza

Esiste un rimedio naturale contro la stitichezza scelto da migliaia di persone in tutto il mondo: Formula Caisse.

Formula Caisse è un re-integratore eccezionale, basato sull’originale formula creata dall’infermiera René Caisse all’inizio degli anni ‘30 del novecento in Canada.

Questo rimedio ha una storia affascinante.

René Caisse era infermiera presso un ospedale, quindi vide una donna con il seno deformato.

Le chiese quindi cosa fosse successo e la donna le disse di avere assunto un tè di erbe preparato da un nativo americano, che l’aveva fatta guarire da un brutto male.

René allora ricreò la formula del tè, la tenne per moltissimo tempo segreta e la utilizzò per curare migliaia di pazienti in tutta la nazione.

La sua vita fu davvero straordinaria,(scoprila qui) e oggi la ricetta originaria è riproposta nella nostra Formula Caisse Pura, una soluzione che offre grandissimi benefici al corpo e alla mente.

Formula Caisse Pura è preparata con radice di Bardana, corteccia di Olmo Rosso, Acetosa, radice di Rabarbaro, Trifoglio, Piantaggine e Frassino Spinoso.

Tutte le cortecce e le erbe sono biologiche e raccolte con attenzione, per preservare i principi nutritivi.

Formula Caisse Pura svolge moltissime azioni benefiche nell’organismo ed è stata scelta da miglia di persone per combattere la stitichezza, grazie al suo dolce effetto lassativo.

Si tratta di un rimedio assolutamente naturale, che agisce sul corpo ma anche sulla mente, in quanto è un ottimo sedativo naturale.

Siccome il benessere del corpo dipende da quello della mente e viceversa, Formula Caisse Pura risponde a questa richiesta in modo eccellente, rasserenando la mente e calmando le emozioni difficili come lo stress, che spesso generano problemi digestivi.

In questo modo è più semplice affrontare la sfida della stitichezza e aiutare il corpo a ritrovare la sua naturale regolarità.

Scopri subito qui Formula Caisse Pura.

 

 

KIT DIFESE IMMUNITARIE

Scopri di più e acquista il KIT DIFESE IMMUNITARIE (25% di risparmio)

Scopri di più e acquista

KIT DIFESE IMMUNITARIE

(25% di risparmio)

Vitamina D spray colloidale
Ti auguriamo la migliore salute!
Rimedi contro la stitichezza: ecco come tornare a stare bene di intestino
Mal di testa da cervicali: 3 consigli per farlo passare velocemente

Mal di testa da cervicali: 3 consigli per farlo passare velocemente

Il mal di testa da cervicali è spesso una conseguenza del dolore alle cervicali e può manifestarsi in modo molto forte e debilitante, anche con nausea e vertigini.

Come far passare il mal di testa da cervicale?

Vediamo alcuni consigli pratici di postura e anche dei rimedi naturali che aiutano a far passare le cervicali e a migliorare il tono e la resa di tutta la muscolatura.

Innanzitutto è bene sapere che il mal di testa da cervicali nasce da un problema muscolo scheletrico che interessa le prime vertebre del collo. 

Si tratta della cervicalgia, che va a toccare anche i nervi e i muscoli di tutto il tratto.

La cervicalgia può essere causata contratture, traumi, strappi, ma anche dal mantenimento di una postura scorretta e dallo stress, sia di natura fisica che di natura psicologica.

Nei mesi di ritorno al lavoro o ai libri di scuola, la cervicalgia può farsi sentire, soprattutto se si trascorre molto tempo seduti davanti a uno schermo o a studiare sui libri.

Al contempo, con i problemi di tutti i giorni, che possono causare stress e ansia, la cervicalgia può fare capolino e rendere le giornate ancor più faticose.

I sintomi della cervicalgia sono difficoltà a fare movimenti, anche semplici, come la torsione del collo, dolore localizzato e mal di testa da cervicale, che in termini medici si chiama  cefalea cervicogenica.

Questo mal di testa si concentra di solito sulla zona occipitale o anche sulla fronte, principalmente sui lati del cranio.

In alcuni casi arriva a raggiungere le orecchie, la lingua e la gola.

Il dolore può essere intenso e venire percepito come pulsante e persistente. Il mal di testa aumenta quando si mantengono posizioni scorrette o che affaticano l’area della cervicale.

Vediamo quindi alcuni semplici consigli per ridurre il mal di testa da cervicale.

Sommario

$

3 consigli per ridurre il mal di testa da cervicali

$

Cefalea da cervicale: i rimedi naturali da provare

3 consigli per ridurre il mal di testa da cervicali

come far passare il mal di testa da cervicali
Il mal di testa cervicali di solito diventa più forte se si mantiene per lungo tempo una postura forzata.

Questo può succedere al lavoro o mentre si studia, quindi il primo consiglio è di dotarsi di una buona sedia ergonomica, che permette di tenere la schiena nella posizione corretta e di non affaticare i muscoli della cervicale.

Il secondo consiglio per attenuare il dolore alla cervicale è di alzarsi e cambiare posizione con frequenza, minimo ogni 20 minuti. 

Ci si può alzare e fare due passi, fare un po’ di stretching o assumere semplici posizioni che arrivano dallo yoga, da fare anche appoggiati alla scrivania.

Il terzo, ma non meno importante consiglio per far passare il mal di testa da cervicali è fare attenzione all’attività fisica che si sta svolgendo.

Spesso si è infatti convinti che lo sport faccia bene alla salute, e questo è verissimo, ma in caso di infiammazioni bisogna valutare bene i movimenti e i carichi a cui si sottopone il corpo.

Ad esempio, in caso di cervicali infiammate è bene evitare movimenti veloci e che sollecitano troppo la muscolatura, causando dolore e di conseguenza attivando il mal di testa da cervicale.

In ogni caso è bene chiedere consiglio al proprio allenatore o agli addetti alla palestra, che possono indicare quali esercizi evitare e quali invece svolgere, per migliorare la situazione.

Infine, è importante valutare come si sta riposando, perché quando il riposo notturno si protrae troppo a lungo e il collo resta rigido e contratto, possono nascere le cervicali.

Lo stesso vale se non si dorme su un supporto adeguato, come un buon materasso o un buon cuscino.

Cefalea da cervicale: i rimedi naturali da provare

come far passare la cefalea da cervicali e stare bene
La cefalea da cervicale può essere trattata andando a lavorare direttamente sul benessere della muscolatura, ovvero sulla sua causa.

In questo caso il consiglio è di re-integrare quei sali minerali che il corpo può perdere o di cui può essere carente per diversi motivi, su tutti il magnesio e il potassio che sono profondamente connessi con il benessere dei muscoli.

Consigliamo l’assunzione di entrambi in forma colloidale, che permette al magnesio e al potassio di entrare subito in azione, grazie all’assorbimento sublinguale e di rilassare i muscoli, lenendo i dolori e le infiammazioni.

Il magnesio colloidale puro e il potassio colloidale puro di nostra produzione sono due prodotti eccezionali, composti da principi attivi sospesi in purissima acqua bi-distillata.

Basta spruzzarli in bocca e vengono immediatamente assorbiti dalle mucose sublinguali, senza passare dalla barriera dello stomaco (come pastiglie e bustine) quindi mantenendo inalterata tutta la loro efficacia.

In più, sia il magnesio che il potassio colloidali sono comodissimi da usare ogni giorno, anche da portare al lavoro o in palestra, per essere assunti a piacere e a bisogno nel corso della giornata.

Scopri qui il magnesio colloidale puro.

Scopri qui il potassio colloidale puro.

Rame colloidale puro contro il mal di testa da cervicali

Il rame colloidale puro è una risposta efficace e rapida contro i dolori muscolari e soprattutto contro i dolori cervicali.

Potente anche sui dolori reumatici, il rame colloidale agisce in modo eccellente anche sul riequilibrio del sistema nervoso (come tutti i colloidali) e aiuta nei casi di insonnia, stress e irritabilità.

Questo prodotto apporta benessere emozionale e stimola positivamente la mente, incentiva la creatività, favorisce l’attività onirica e l’apertura mentale, tutti benefici che alleviano lo stress e prevengono la formazione del mal di testa, compreso quello da cervicale.

Scopri qui il rame colloidale puro per trattare il mal di testa da cervicale.

Mal di testa da cervicali: 3 consigli per farlo passare velocemente
Cosa si cura con l’argento colloidale?

Cosa si cura con l’argento colloidale?

Alla domanda cosa si cura con l’argento colloidale seguono molte risposte, una più interessante dell’altra.

Questo prodigioso rimedio naturale viene infatti usato da tempi antichi per le sue proprietà antibatteriche, antivirali, antifungine e disinfettanti.

Basti pensare che gli antichi romani lo utilizzavano per purificare i cibi e l’acqua, un trattamento che a distanza di millenni viene impiegato ancora oggi per scopi aeronautici.

L’acqua di una azienda torinese che la produce per gli astronauti, viene infatti purificata con delle piastre di argento, prima di essere destinata allo spazio.

Un rimedio così antico trova quindi applicazione in uno dei settori più tecnologicamente avanzati del presente!

Prima di capire cosa si cura con l’argento colloidale, vediamo come è composto questo innovativo prodotto.

L’argento colloidale viene prodotto attraverso elettrolisi, ovvero viene impartita una tensione elettrica a delle particelle di argento purissimo, che vengono quindi sospese in acqua bi-distillata, ovvero completamente priva di residui e purificata.

Questa particolare composizione fa sì che gli organismi patogeni quali microbi, funghi, virus e batteri muoiano dopo pochi istanti, appena entrano in contatto con l’argento colloidale.

Si tratta di un processo semplice quanto rapido, perché l’argento colloidale toglie loro l’ossigeno e questi non riescono più a sopravvivere.

L’organismo umano penserà poi ad espellerli per vie naturali, ma nel frattempo perdono la capacità di nuocere, anche in modo grave.

Sommario

$

Cosa si cura con l'argento colloidale

$

Come utilizzare l'argento colloidale

 

Cosa si cura con l’argento colloidale

 
a cosa serve l'argento colloidale

Prima di tutto, l’argento colloidale è un antibiotico naturale, che difende l’organismo da virus, batteri e infezioni. 

Diversi studi eseguiti negli anni ‘80 hanno dimostrato che l’argento riesce ad annientare fino a 650 agenti patogeni attraverso un’azione battericida rapida, anche quando viene assunto in piccole dosi. 

Possiamo fare una lunga lista di tutte le patologie e i disturbi che l’argento colloidale è in grado di trattare con efficacia.

Notevoli benefici si ottengono nella cura di:

  •  infiammazioni delle vie respiratorie: influenza, infiammazioni polmonari, sinusite, tonsillite, pertosse, rinite allergica, asma
  • infiammazioni degli occhi e dei denti: gengiviti, infiammazioni oculari e congiuntiviti.
  • malattie cutanee: dermatiti,  acne, herpes, funghi, allergie, scottature solari, punture di insetti e ferite.
  • problemi dell’apparato osseo muscolare: artrite, dolori articolari e reumatismi, disturbi del sistema nervoso: ’esaurimento nervoso, meningite, capogiri, nausea..
  • disturbi al tratti urogenitale, all’apparato genitale e digestivo: gastrite, diarrea, cistite, candida, infiammazioni vescicali, emorroidi, dolori alla prostata.

È importante considerare che l’argento colloidale può essere utilizzato sugli animali e sulle piante per combattere con efficacia infezioni, irritazioni, dolori e anche per eliminare i cattivi odori negli amici a quattro zampe.

In giardino, nell’orto e per la cura delle piante da giardino e appartamento, l’argento colloidale trova fantastica applicazione, tanto da essere stato scelto come trattamento per la cattiva Xylella che aveva attaccato i maestosi ulivi pugliesi.

In entrambi questi casi, ovvero per uso sugli animali e sulle piante, ti consigliamo di utilizzare l’argento colloidale puro a uso zootecnico, specificatamente formulato per questi due utilizzi.

Scoprilo subito qui.

Come utilizzare l’argento colloidale

 
uomo spray bocca - come si assumono i colloidali

La scienza ci consiglia di utilizzare l’argento colloidale per via orale, metodo in cui esprime la sua massima efficacia, ma trova moltissime applicazioni anche a uso topico esterno.

Di grande aiuto è la prevenzione, che può essere attuata in periodi particolari o come aiuto se si frequentano luoghi umidi o popolosi (palestre, SPA, ambienti di lavoro particolari…)

Di base la posologia dell’argento colloidale puro è:

  • USO ESTERNO

Applicare su Infezioni, ustioni, ferite, eruzioni cutanee, funghi della pelle, unghie, cuoio capelluto, eczema, psoriasi:

Spruzzare direttamente sulla parte interessata più volte al giorno, utilizzare come fosse un disinfettante, è sufficiente inumidire, attendere l’asciugatura del prodotto prima di rivestirsi.

Nel caso, se più pratico, utilizzare un cerotto o una garza, imbevuti di argento colloidale puro.
Non ci sono problemi di sovradosaggio.

Occhi: spruzzare a palpebre chiuse (le particelle arriveranno all’occhio essendo finissime).
Orecchi: spruzzare direttamente 1-2 volte dentro l’orecchio.

  • USO ORALE

Come trattamento:
15 spruzzi in bocca al mattino. Mantenere il prodotto sotto la lingua per almeno 40 secondi. Proseguire fino a 20 giorni dopo la scomparsa dei sintomi o da esami clinici con esito negativo.

Come prevenzione:
5/6 spruzzi in bocca tutti i giorni in modo continuativo o comunque finché lo ritieni necessario.

L’argento colloidale puro trova fantastiche applicazioni a seconda del disturbo che si vuole curare, come ad esempio:

  • Aerosol, perfetto per raggiungere gli alveoli polmonari e combattere gli organismi patogeni che attaccano l’apparato respiratorio.
  • Applicazione locale ovvero spruzzato direttamente sulla parte da trattare come antibatterico, disinfettante e antifungino. Importante: in caso di micosi è disponibile lo straordinario argento colloidale puro micosi disponibile a questo link.
  • Collutorio in caso di disturbi ai denti e alle gengive o come gargarismo per disinfettare la gola e il cavo orale.
  • Cerotti ovvero strisce di garza impregnate, perfette per trattare infezioni abrasioni, ustioni e tagli.
    Clisteri/Lavande vaginali in caso di infezioni intime, applicare 2ml di prodotto con una siringa senz’ago direttamente in vagina o nell’ano, prima di coricarsi

Ora che abbiamo visto cosa si cura con l’argento colloidale e scoperto le sue fantastiche applicazioni, ti invitiamo a scoprire subito il prodotto a questo link.

Cosa si cura con l’argento colloidale?
Carrello
Mancano solamente 65,00 alla spedizione gratuita.
Il carrello è vuoto.

Scegli un prodotto dal catalogo