A cosa servono i sali minerali e perché è bene integrarli quando si suda?

Oggi rispondiamo a una domanda che ci in molti ci state facendo e che ci aiuta a capire cosa sono i sali minerali, che funzioni svolgono nell’organismo e qual è la scelta più semplice per integrarli in modo naturale.

I sali minerali sono delle sostanze presenti naturalmente nell’organismo, che svolgono funzioni vitali come ad esempio lo sviluppo delle ossa, la regolazione dei fluidi e moltissime azioni chimiche che coinvolgono i processi vitali delle cellule.

Per completare i suoi processi, l’organismo impiega oltre 20 sali minerali, di cui 16 sono considerati sali minerali essenziali e vengono suddivisi in due grandi categorie.

Si tratta dei macroelementi, di cui l’organismo necessita in quantità da 100 mg fino a 1 gr e dei microelementi, sostanze di cui il corpo ha bisogno in quantità minime.

I macroelementi sono forse i più conosciuti e vi appartengono minerali come ad esempio il calcio, il magnesio, il potassio, il fosforo e molti altri ancora.

Ora che abbiamo visto a cosa servono i sali minerali, cerchiamo di capire come approvvigionarci di queste sostanze così importanti per l’organismo.

Di base i sali minerali si trovano in grandi quantità nei cibi, soprattutto nella frutta e nella verdura.

Diversamente dalle vitamine, che vengono ‘bruciate’ con la cottura, i sali resistono, ma possono andare persi quando i cibi restano a lungo contatto con l’acqua (ad esempio con la bollitura).

Ecco perché è una buona scelta consumare frutta e verdura fresche nella quantità di 5 porzioni al giorno come consigliato dal Ministero della Salute.

Una fonte preziosa di sali minerali è naturalmente l’acqua, ma approfondiremo il suo ruolo fra qualche riga.

$

A cosa servono i sali minerali calcio, magnesio e potassio

$

Perché integrare i sali minerali quando si suda

A cosa servono i sali minerali calcio, magnesio e potassio

banana - sali minerali potassio e magnesio

Oggi parliamo di 3 fra i macroelementi più importanti per il benessere e la vitalità dell’organismo, ovvero il calcio, il potassio e il magnesio.

Calcio

Si tratta del principale elemento per la formazione delle ossa e anche dei denti, basti pensare che il nostro scheletro ne ‘ospita’ circa il 98%

Il restante viene impiegato dal sistema muscolare, per il nutrimento energetico delle cellule e per la regolazione del sistema ematico.

Possiamo pensare che la fonte principale di calcio sia il latte, ma questo sale minerale si trova in grandi quantità anche negli ortaggi e nel pesce, specialmente nei frutti di mare come le cozze.

In alternativa, a una dieta sana e bilanciata è possibile associare una buona integrazione di calcio, come quella che puoi scoprire a questo link.

Magnesio

Anche il magnesio risiede in grandi quantità nelle ossa. Si tratta del 60%, mentre il resto si divide fra i muscoli, i fluidi (compreso il sangue) e i tessuti.

Una persona adulta necessita dai 300 ai 350 mg di magnesio al giorno ed è importante raggiungere questa quantità, perché il sale minerale serve per il benessere delle ossa, per l’attività dei muscoli, per la sintesi delle proteine e anche perché svolge una forte azione regolatrice del sistema nervoso.

In natura esistono molti cibi ricchi di magnesio, come le banane, le melanzane, l’avocado, la frutta secca, ma per provvedere a un’integrazione facile ed efficace di questo minerale dai un’occhiata a questa pagina.

Potassio

Il potassio è coinvolto in molte funzioni vitali dell’organismo, soprattutto  a livello cellulare e di fluidi, sangue compreso.

Una sua carenza si manifesta solitamente con dolorosi crampi, ma anche con disturbi come la stanchezza, la difficoltà a concentrarsi e l’apatia.

Questo sale minerale è abbondante in natura e lo si trova soprattutto nelle banane, nei piselli, nei legumi come le lenticchie e nella frutta secca come le noci, le mandorle e i pistacchi.

Per provvedere a una buona integrazione di potassio, dai un’occhiata a questa pagina.

Perché integrare i sali minerali quando si suda

ragazza suda - perché integrare i sali minerali

Sudare è un processo naturale e auspicato, ovvero è bene sudare, perché permette di espellere le tossine che il corpo accumula.

Il sudore svolge un ruolo fondamentale nella termogenesi, ovvero la regolazione della temperatura corporea e si tratta di un processo così speciale, da impegnare circa 3 milioni di ghiandole presenti sulla pelle.

Caldo, sport o lavori all’aperto svolti con le alte temperature, possono portare a perdere anche alcuni litri di liquido e, in queste occasioni, è bene reintegrare i sali minerali, specialmente magnesio e potassio.

È importante considerare che, al di là delle condizioni estive e dell’attività fisica praticata, il corpo suda naturalmente ogni giorno, anche quando è apparentemente in condizione di riposo.

I sintomi da perdita di liquidi possono verificarsi con stanchezza e ridotta forza muscolare, bruschi cali di pressione e, purtroppo, con i famosi quanto dolorosi crampi, che sono dovuti alla concentrazione di acido lattico.

Alla corretta alimentazione è quindi indispensabile associare la pratica di bere almeno 2 litri di acqua naturale al giorno, a temperatura ambiente e bevuta a piccoli sorsi.

Ecco che in questo caso, alla domanda a cosa servono i sali minerali, segue una risposta che coinvolge l’idratazione dell’organismo e il suo benessere in termini generali.

Reintegrare potassio, calcio e magnesio aiuta infatti il corpo a mantenersi in forma e in perfetta salute, anche quando abitudini, alte temperature e attività all’aperto fanno perdere molti liquidi con la sudorazione.

KIT DIFESE IMMUNITARIE

Scopri di più e acquista il KIT DIFESE IMMUNITARIE (25% di risparmio)

Scopri di più e acquista

KIT DIFESE IMMUNITARIE

(25% di risparmio)

Vitamina D spray colloidale
Ti auguriamo la migliore salute!
A cosa servono i sali minerali? Bisogna integrarli quando si suda?
;
Carrello
Mancano solamente 65,00 alla spedizione gratuita.
Il carrello è vuoto.

Scegli un prodotto dal catalogo

Share via
Copy link
Powered by Social Snap